Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

RECENSIONE "L' AZZURRO FA BENE AGLI OCCHI" DI S.I - BRE EDIZIONI

Titolo: L’azzurro fa bene agli occhi
Autore: S.I
Editore: Brè Edizioni
Genere: Romance Erotico
Prezzo: ebook 3,99€ cartaceo 14,00€
Data Pubblicazione: 20 Febbraio 2020
Trama: L’azzurro è quello degli occhi magnetici di Sergej, tassista ucraino a Roma, in cui si perde Caterina, sensuale, giovane romana senza inibizioni, che gira per la città vestita come una puttana, così le grida Sergej, ma lei è puttana solo per lui. Una storia complicata, molto. Un gomitolo che si srotola tra la nostra capitale e l’Ucraina, all’ombra della guerra di pochi anni fa, dove si intrecciano uccisioni, tradimenti, adulteri, fughe, ritrovamenti, dolore, verità svelate. E sesso, perché in questo struggente romanzo, opera prima di una giovane umbra, vero talento letterario, c’è la passione pura e cruda e, si avvisano le lettrici e i lettori, scene di sesso passionale, perfettamente aderenti e funzionali ai personaggi, mai gratuite. Li seguirete nel loro viaggio all’interno della guerra, patirete per i dolori subiti, gioirete per l’amore sofferente, per i drammi che la guerra si porta dietro, per la vita che ricomincia, per la speranza che non deve mai venire meno! La giovane autrice S. I. (che significa Senza Identità) mostra di avere una saggezza inconsueta per i suoi ventisei anni e certi passaggi lo testimoniano, come questo: “Lei di filosofia non capiva nulla, ma le era noto che un filosofo aveva già scritto che le persone perfette non litigano, non combattono, non amano e non esistono”.Chissà, forse esiste una scrittrice prossima alla perfezione. Scopritela e amatela come a noi è accaduto. Adatto a un pubblico adulto.

RECENSIONE DI CHLOE

Buongiorno miei adorati lettori!
Oggi vi parlo di un libro che ho letto qualche giorno fa ma ho dovuto aspettare per scrivere la recensione in modo da mettere bene in ordine i miei pensieri a riguardo.
Iniziamo dal presentarvi il racconto.
I protagonisti di questa storia sono Caterina e Sergej.
Caterina è una giovane ragazza che, dopo la maturità, cercherà di capire cosa fare della sua vita. È sensuale, senza inibizioni, sola e desiderosa di trovare un suo punto nel mondo.
Sergej è un tassista ucraino trasferitosi a Roma e che un bel giorno incontra questa ragazza vestita come una poco di buono con la quale inizia una specie di relazione clandestina.
Caterina è attirata da Sergej, non fa nulla che lui sia berbero e sposato: lei lo vuole, lo desidera e lo avrà. Un insieme di uccisioni, tradimenti, adulteri, fughe, ritrovamenti, dolore, verità svelate e sesso, tanto sesso, nudo e crudo. Fino a trovare una fine degna per questa coppia così diversa.
Come detto precedentemente, ho trovato un po’ di difficoltà a trovare le parole adatte per descrivere questo romanzo. Per i miei gusti personali, credo che le scene di sesso siano state un po’ troppo “forti” in alcuni momenti. Anche determinati comportamenti mi hanno fatto un po’ storcere il naso, ma so anche che la storia lo vuole. Non è una storia semplice, è intricata, arzigogolata e profonda.
Lo stile con cui scrive la S.I. è consono al romanzo che ci ha fatto leggere ed è anche molto scorrevole. Non si riesce mai a tirare un sospiro perché nella pagina successiva ti dà un altro colpo.
Che dirvi di più? Aspetto con ansia di sapere quello che pensate voi.