Titolo: Attraverso lo specchio 

Autore: Giada Obelisco 

Editor: Diego Di Dio 

Prezzo: 2,99 e-book 

Data Pubblicazione: 7 aprile 2020 

Trama: Robert e Megan Jordan sono ancora la coppia perfetta: lui capo della polizia di Portland con un passato da agente dell’NSA, lei specializzanda in pediatria ed ex ladra di gioielli. Sposati ormai da due anni, hanno accantonato la vita avventurosa e sognano di allargare la famiglia. Questo fino al giorno in cui un biglietto con solo tre parole: “Veracruz, diciotto novembre” cambierà tutto e li trascinerà in una trappola senza uscita. Paige Maxwell è la donna che nessuno vorrebbe incontrare: bellissima, glaciale e incapace di dire la verità. Ma, attraverso lo specchio, si intravede un’altra ragazza, quella che nasconde i libri in soffitta, che studia di nascosto e sogna di cambiare il mondo. Ma qual è la vera Paige? E in che modo i suoi segreti e le sue bugie la porteranno a Veracruz, il diciotto novembre? In un’avventura folle tra Messico e Caraibi, tra passato e presente, Robert e Meg capiranno che l’unico modo per sopravvivere sarà proprio scoprire chi è davvero Paige: la loro rovina o la salvezza?

RECENSIONE BARBY

Buongiorno e venuti su Polvere di Libri, per voi oggi un altro Review Party firmato Giada Obelisco e il suo romanzo “Attraverso lo specchio”

Questo è il primo romanzo che leggo di questa autrice e ne sono rimasta piacevolmente colpita.

Il romanzo possiamo dire che sia strutturato in due parti, la prima parte con una carrellata di personaggi ben caratterizzati, e delle loro vite piene, confuse, adrenaliniche, fatte di amore, di amicizia, di dolore e rinunce.

Una seconda  parte che è quella più movimentata, ricca di suspense e forti emozioni.

Ho letto piacevolmente questo romanzo, sono rimasta affascinata sin dal prologo che è stata la spinta per farmi divorare pagina dopo pagina fino alla fine.

In verità, mi ha lasciato quella sensazione di suspense che mi ha turbata, ma non in maniera negativa, quella smania di voler continuare a leggere ancora e ancora, spero proprio che Giada non ci lasci con il fiato sospeso.

«E cosa c’entro io?» Già… cosa c’entri tu? «C’entri perché prima di quel pomeriggio m’importava solo della mia meta, volevo realizzare i miei sogni e il resto non contava. Non contavano i mezzi che usavo per arrivarci e non contava quello che perdevo durante il percorso. Non ho mai avuto un’amica e nemmeno qualcuno che mi abbracciasse di notte se pioveva o stavo male. Non mi servivano. Volevo solo un uomo che mi scopasse velocemente, che mi promettesse qualcosa e che poi se ne andasse altrettanto in fretta. Non m’interessavano gli stupidi fiori, né le cene a lume di candela, né tanto meno le chiacchiere insulse sulla sua vita o la mia.»

La trama è ben strutturata, tassello dopo tassello, capitolo dopo capitolo, il puzzle si compone e tutti i personaggi, prendono il loro posto come i pedoni di una scacchiera.

Le loro vite si intrecciano per l’ennesima volta in questa disperata missione, vite che si sono anche solo appena sfiorate in passato.

Ho apprezzato tanto anche lo stile dell’autrice e il linguaggio che non posso definire ne ricercato ma nemmeno semplicistico, mi piace proprio il modo di esprimere concetti e emozioni.

Ho anche un personaggio preferito, che non so perché, ma ho la sensazione che l’autrice, lo abbia strutturato in modo diverso rispetto agli altri per far in modo che risalti di più, non so se è una mia fantasia, ma  l’ho percepito in questo modo.

Fatemi sapere se avete avuto la stessa sensazioni, quindi vi auguro buona lettura e complimenti e in bocca al lupo all’autrice per il suo romanzo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *