Titolo: Il sigillo delle cento chiavi

Autore: Daniela Tresconi

Editore: Panesi Edizioni – www.panesiedizioni.it

Formato: ebook e cartaceo Prezzo: € 2,99 – € 10,00

Genere: narrativa, mistery, storico

Data Pubblicazione: aprile 2019

Su Amazon: https://amzn.to/2Vbseuu

Trama: Golfo della Spezia (Liguria), fine del ‘500. Due frati e il giovane novizio Sebastiano abbandonano la cappella di San Bartolomeo delle cento chiavi alla marina dopo averla data alle fiamme. Conducono con loro due preziose teche: una verrà custodita nelle viscere della collina mentre l’altra verrà portata a Francoforte in Germania dal giovane Sebastiano e dall’ intraprendente Camillea. Il segreto su un misterioso quadro e sul contenuto delle due teche sarà protetto nei secoli dagli appartenenti alla Confraternita delle cento chiavi. Francoforte (Germania), oggi. Il giovane Sebastien eredita da nonna Sibille uno scrigno che contiene uno sconvolgente segreto. Il ragazzo intraprenderà un viaggio in Italia, nel piccolo borgo di Pitelli in Liguria, alla ricerca del suo passato e di quello di un’intera comunità, trovando invece il suo futuro e l’amore di una giovane donna. Sceglieranno di continuare a proteggere il segreto? 

RECENSIONE BARBY

Benvenuti sul nostro blog, oggi vi parlerò del romanzo di Daniela Tresconi, “Il siglillo delle cento chiavi” uno storico targato Panesi Edizioni.

Daniela Tresconi, ci porta in Liguria alla fine del 1500. Padre Girolamo un frate anziano insieme ai suoi confratelli, custodisce un segreto che non deve essere svelato.

Il romanzo è strutturato in due parti, una parte storica, dove l’autrice ci spiega in modo perfetto, la storia dei luoghi, Pitelli, San Bartolomeo alla marina, e le leggende che si narrano intorno a questi a luoghi, la storia che si “bagna” di mistero.

«Nostro Signore ci aveva dato un grande dono, ma la cupidigia e la stoltezza degli uomini rovinano sempre tutto. A volte penso che il libero arbitrio sia l’unica cosa che non ci meritiamo».

La seconda parte del romanzo è la parte più romanzata, e quella ambientata ai giorni nostri dove un giovane ragazzo di Francoforte, viene catapultato in questa avventura e in questi meravigliosi luoghi. La sua vita prende una piega inaspettata e forse questa vicenda e ciò che aspettava da molto tempo.

La parte storica narrata dall’autrice, evince uno studio molto dettagliato della posizione geografica e della nascita del borgo. 

Questo studio ci permette di avere una panoramica dell’ambientazione e rendere più vivida e reale la storia di padre Girolamo e dei suoi confratelli.

La leggenda è strutturata in modo perfetta, si insinua perfettamente nei fatti storici, rendendo la trama originale e intrigante.

Sicuramente è la parte più impegnativa ma che ho apprezzato di più anche se la seconda parte è più ricca di emozioni, sensazioni e suspense.

La lettura è scorrevole,  il ritmo è buono la storia ti prende e non vedi l’ora di capire come finisce!

Vi consiglio la lettura! 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *