Titolo: L’amore e tutti gli altri rimedi
Autore: Anita Sessa
Editore: Words Edizioni
Genere: Regency
Prezzo: Ebook 2,99€ – in offerta a 0,99€ nel giorno d’uscita, cartaceo 13,90€
Data Pubblicazione: 17 Giugno
Su amazon:

Trama: Scozia, 1819. Rapita, umiliata e rovinata per sempre, lady Margareth Rutley si è rifugiata in Scozia chiudendo ogni possibilità all’ amore. Non è dello stesso avviso Ezra Caddy, che si innamora di lei sin dal primo sguardo. Nasce così un rapporto complicato, fatto di sguardi e incontri di anime che non osano sfiorarsi. E durante un viaggio in occasione della Stagione, prima a Edimburgo e poi a Londra, il loro rapporto diverrà più profondo. Le insidie, tuttavia, sono sempre dietro l’angolo e la tranquillità appena ritrovata di Margareth sarà di nuovo scossa. Solo che a combattere per lei, questa volta, ci sarà Ezra.

Autore: Anita Sessa ha 32 anni ed è di origini campane. Di professione giornalista, da qualche anno scrive per passione. Jordan+April è il suo primo romanzo. Inizialmente auto pubblicato su Amazon, ora pubblicato nella sua nuova versione targata Butterfly Edizioni. La stessa casa editrice ne ha pubblicato anche il seguito April. Ha all’attivo anche: You are my Superhero e Ricordati di me, entrambi disponibili sulla piattaforma Amazon in versione ebook e cartacea; il romance ad ambientazione storica La sposa inglese e il romance contemporaneo Parole, entrambi pubblicati con una casa editrice veneta. Da novembre 2019 è l’editore responsabile della casa editrice Words Edizioni.

RECENSIONE DI BARBY

Buongiorno a tutti e bentornati sul nostro blog, oggi per un altro Review Tour, vi proponiamo l’ultimo romanzo regency  di Anita Senna “L’ amore e tutti gli altri rimedi” edito Words Edizioni. Il Genere è uno dei miei preferiti, e dopo tanto tempo mi sono data la possibilità di leggere finalmente un romanzo che sia avvicina di più ai miei gusti, e ho scelto Anita Sessa e la Words Edizioni. “L’amore e tutti gli altri rimedi” è un romanzo ambientato in Inghilterra nel periodo Regency.  Tra balli, castelli e etichette, troviamo le due cugine Margareth e Edith, che tra la scelta di un bell’abito e decorazioni, condividono un passato turbolento che ha per sempre segnato il corso della loro vita. Margareth è sicuramente colei che ne ha fatto maggiormente le spese, l’ autrice attraverso i pensieri del personaggio riesce a caratterizzare pefettamenente la protagonista di questo romanzo, la cui trama originale e ben sviluppata, riesce a catturati pagina dopo pagina.

Margareth non tollerava più l’essere toccata. Da uomo o donna di sorta. Solo di rado lasciava avvicinare Edith e qualcuna delle cameriere che le acconciavano i capelli per le occasioni speciali. Dopo quell’esperienza si era progressivamente chiusa in se stessa, fino a diventare un essere a sé stante, che vagava nello spazio circostante senza mescolarsi con il resto dei viventi. Era guasta, se lo ripeteva di continuo. Si sentiva perennemente sporca e spesso si svegliava nel cuore della notte con l’unico desiderio di strapparsi di dosso ogni cosa, di graffiarsi la pelle e lacerarla fino a sentire l’aria fredda e pungente del nord della Scozia penetrarle anche le ossa. Costretta a convivere con i suoi demoni, non avrebbe mai potuto accettare di causare lo stesso tormento all’ uomo che amava.

Margareth dopo le vicissitudini che hanno segnato la sua vita rifiuta ogni contatto fisico, e ogni forma d’amore se non quello di sua cugina. Ferita nell’animo, Margareth rifiuta Ezra, il contabile del marito di suo cugino, nonostante sia innamorato di lui. Ezra è un personaggio particolare per quell’epoca, nonostante non abbia un titolo nobiliare, ha un patrimonio non indifferente e il suo animo nobile conquista Margheret. La cosa che colpisce di più di Ezra è il suo amore e la sua perseveranza, chi non ha mai sognato un uomo così devoto alla sua donna nonostante il suo passato macchiato? Ezra è nobile, e gentile e sopratutto è innamorato. Come avrete capito, ho apprezzato questo romanzo, la sua lettura è scorrevole e leggera nonostante la tematica trattata, di cui volontariamente non ho fatto accenno visto che anche l’autrice è rimasta sul vago nella sinossi, e non ho voluto fare spoiler. Nella parte iniziale ho trovato un pochino “invasivo” il rapporto tra Edith e il Duca di Richmond, essendo Ezra e Margareth i protagonisti, ma poi la loro storia ha preso piede. Penso che questo genere, non sia un genere facile, ma l’autrice è riuscita a non rendere noioso e pesante il testo. Se volete leggere un romanzo ricco di sentimenti e emozioni, vi consiglio questa lettura che va ben oltre la classica storia d’amore, ma dove l’amore è sicuramente l’unico rimedio!

Buona lettura

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *