Titolo: Mr. Toxic
Autore: Axel Refrain
Genere: romance autoconclusivo
Pagine: 230 circa
Prezzo: 0,99 o gratis con kindle unlimited
Data Pubblicazione: 5 luglio ma già disponibile in prevendita chi lo acquista in prevendita ha diritto a un mio ebook precedente gratuito

Trama: Jessica Ridley è la classica ragazza che ha tutto. È molto carina, ha un lavoro che ama come giornalista per la prestigiosa rivista rosa Sweet, Sweet, London e un piccolo appartamento nel delizioso quartiere di Paddington a pochi passi da Hyde Park. Il suo capo la adora, nonostante i ritardi cronici, e le offre la possibilità di concorrere con Valery, sua acerrima nemica, per il posto di vice direttore. Il consiglio editoriale si esprimerà, poi, su chi tra le due presenterà il progetto più convincente per affidare il lavoro.
Non si tratta di un’impresa facile: l’articolo sarà anche il fiore all’occhiello della rivista in occasione dei festeggiamenti per il cinquantesimo anno dalla sua fondazione.
Per riuscire nel suo scopo, Jess decide di rischiare e puntare su un’intervista al personaggio più enigmatico della città: Mr Toxic.
Ufficialmente, era passato agli onori delle cronache per essere stato arrestato dopo aver urinato in Downing Street per protesta contro una tassa sulle galline.
Ma in realtà, su di lui, non si sa poi granché. È noto solo che abbia aperto una catena di B&B a Camden Town, il quartiere più bizzarro della città, e che sia un inguaribile latin lover. Ma sono soprattutto le leggende legate al suo nome che hanno fatto crescere un oscuro fascino intorno alla sua figura. Si dice che sia un pazzo scatenato, completamente tatuato, che porti gli occhiali da sole anche di notte e soprattutto che nessuna donna riesca a resistere al suo fascino.
Sorge spontanea una domanda: che ne penserà il consiglio editoriale riguardo un progetto incentrato su un tipo così stravagante?
E poi, una ragazza fine e delicata di Paddington, come potrebbe resistere più di qualche minuto nella caotica e disinibita Camden Town?
Qualche dubbio sulla sua scelta, ogni tanto, pervade anche Jess, ma le incertezze scompaiono ogni volta che fissa, anche solo sul suo smartphone, quell’assurdo sorriso e quegli occhi verdi nei quali sembra davvero fin troppo facile perdersi.

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *