RECENSIONE "ALLE CORDE" DI LEANDRO CONTI CELESTINI

Titolo: Alle corde
Autore: Leandro Conti Celestini
Editore: Eroscultura Editore
Pagine: 366
Prezzo: ebook 3,99 cartaceo 18,00 Euro

Trama: Anno 1979, una macchina in autostrada con attorno solo il deserto, montagne in lontananza, cieli sconfinati e il silenzio di un pomeriggio inquieto. Tristan è un giovane uomo con un sogno: entrare nel circuito del Professional Wrestling, ed è in viaggio per affrontare il primo incontro che potrebbe aprirgli le porte della nuova carriera. Inizierà così la sua salita in locali da pochi soldi e match senza regole nelle periferie selvagge del nord America, nella speranza di venire notato dalle federazioni ufficiali ed entrare nel grande giro.
Lontano dalla famiglia e dal mondo sicuro della sua piccola città dove mai niente succede, il viaggio lo farà crescere e mutare: dalla scoperta e accettazione della sua omosessualità, alle prime esperienze erotiche con altri uomini fino a rinsaldare il profondo rapporto con il suo Coach, da
sempre figura paterna e fraterna al suo fianco. Incontrerà soddisfazioni e vittorie, piacere e godimento, ma anche dolore, incertezze e sconfitte, fino a incrociare la strada con un bellissimo ma pericoloso avversario, e un patto che lo lascerà ferito e solo. Sarà il match finale nella sfavillante città di Las Vegas che gli permetterà di riscattare la sua dignità e la direzione che sembrava aver smarrito?

RECENSIONE DI CHRISTIE

Nevada, 1970
Tristan “cuore di tigre” è un adolescente pieno di speranza con un sogni: diventare un wrestler di successo. A guidarlo lungo il cammino, dai primi incontri agli allenamenti, fino al primo scontro sul ring è Michael Wordsworth, Coach paterno e protettivo, disposto a tutto pur di far aiutare il giovane nel coronamento del suo sogno. Ma, nell’universo violento e bestiale della lotta, c’è anche posto per l’amore. E il primo amore di Tristan è proprio verso chi l’ha condotto al trionfo, assistendo ai suoi successi e fornendogli una spalla su cui piangere oltre a qualche rimedio con cui lenire il proprio dolore.
In un crescendo tumultuoso di emozioni, sentimenti contrastanti e incontri all’ultimo sangue, Tristan “cuore di tigre” scoprirà che, spesso, l’amore è un arbitro imparziale e che tra la morale e l’istinto; Michael, invece, scoprirà che l’amore non può essere ingannato né soggiogato.

Il romanzo ti tiene incollato alle pagine. Lo scrittore sfrutta la narrazione in seconda persona dando modo al lettore di essere accanto e dentro al personaggio in modo da coglierne ogni sfaccettatura, dalla più timida alla più nitida. Le descrizioni sono accennate ma piene di dettagli che non si dimenticano. Le scene sono dipinte in un potente, quasi cinematografico, crescendo di emozioni. Le parole sono dosate sapientemente e le scene erotiche, anche se esplicite, coinvolgono e seducono.
Una lettura raccomandata agli amanti del genere, che cercando coinvolgimento, suspense, amore e anche emozioni sul filo del rasoio.

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *