Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

RECENSIONE "DOWN ON LOVE - AQUALUNQUE PREZZO" DI CECILE BERTOD

Titolo: Down on love – a qualunque prezzo
Autore: Cecile Bertod
Editore: Self Publishing
Prezzo: ebook 0,99€ cartaceo 8,84€
Trama: Quando a un party Madison incontra un affascinante sconosciuto che le chiede di seguirla in auto, ancora non sa che ha davanti Nolan Carter, l’uomo più chiacchierato del momento. Né tantomeno immagina che sia venuto a cercarla solo per riprendersi quello che gli ha rubato, compresa la libertà. Perché è questo che fa Madison, distrugge tutto quello che tocca. E Nolan vuole solo farle scoprire cosa si prova a trovarsi dall’altro lato. Ma non è affatto facile. Perché, dal momento in cui la sfiora, per Nolan non c’è più via d’uscita. E ciò che conta è solo averla tra le sue mani, di notte, a luci spente

RECENSIONE DI CHLOE

Buongiorno miei bellissimi amici librosi, come vanno le cose? Noi qui siamo alle prese con la preparazione dell’albero di natale, ma tra una pallina e una ghirlanda, io continuo a leggere.
Che novità, ve?
Lo so che sono ripetitiva, ma che ci posso fare? Mi piace leggere e mi piace dare a voi dei piccoli consigli su dei libri che meritano davvero di essere letti.
Oggi, per esempio, vi parlo del Prequel scritto da Cecile Bertod, dal titolo: “Down on love – A qualunque prezzo”. L’ho iniziato una sera tardi, prima di andare a dormire. Mi ero detta: ma si Chloe, leggiti giusto un paio di capitoli così vedi di che si tratta. Morale della storia? Ha iniziato ad albeggiare quando ho finito il libro.
Ma io non so queste ore che passano così senza nemmeno accorgertene!
Comunque, passiamo alla trama di questo libricino così carino.
Let it snow!
Ah no, ho sbagliato…
il libro parla di Nolan Carter e Madison Hill, due personaggi molto singolari. Madison è una giovane donna che lavora per una rivista ed è sempre alla ricerca di scoop sulla bella vita. Non c’è festa, party, incontro, a cui lei non sia invitata e dove trova solo la crem de la crem; ed è proprio ad uno di questi party che incontra il bello e tenebroso Nolan Carter.
Nolan, alias Christopher Dunn, è tornato in città da poco dopo essere dovuto scappare a causa di uno scoop dove avrebbe avuto seri problemi. Nolan adesso ha in mano gran parte della città mentre prima era solo un ragazzo di strada pronto a tutto pur di sopravvivere, però quando incontra Madison, tutto il suo mondo cambierà. In bene o in male, questo non lo sa.
Sa solo che non potrà mai dimenticare il caratterino di questa giovane ragazza e vorrà fargliela pagare perché ha messo a soqquadro tutta la sua vita. Si troverà, così, a desiderarla oltre ogni immaginazione, ma Madison gli farà sudare sette…no, diciamo solo mezza camicia prima di cedere al fascino irresistibile di Nolan.
Il problema è che non Madison sa che non è tutto oro quello che luccica e anche se la carta di credito sembra avere fondi illimitati per lei, quindi verrà gentilmente messa al corrente di dover indagare sull’uomo che al momento sembra interessarle e si troverà a scontrarsi con una realtà completamente diversa da ciò che si aspettava. Sarà divisa tra due scelte: sopprimere i suoi sentimenti e condannare l’uomo al suo fianco oppure mettere a tacere ogni cosa e rimanere con lui.
Decisioni… decisioni… cosa deciderà?
«Vuoi derubarmi?»
Aveva pensato che volessi fregarle i soldi. A me veniva da ridere.
«Quanto hai lì dentro?»¸ le avevo chiesto, pensando di divertirmi un po’. Mi aspettavo che si agitasse, che ne so? Che si mettesse a urlare. Invece quella tira fuori il portafogli e si mette a contare, tutta incazzata.
«Senti, mi sono rimasti trenta dollari e un buono pasto. Se vuoi ti do la carta di credito, ma ti serve a poco. Sono in rosso di seicento dollari. Sono sempre in rosso». Scuoteva la testa. «Ti do tutto se te ne vai, ma lasciami le chiavi di casa. Non mi va di andare dai miei. Che ne dici?». Si mise perfino a contrattare. E io pensavo che una così non l’avrei mai avuta. Era come quelle macchine da corsa, quelle che costano un occhio della testa. Curve da fuoriserie, occhi da gatta e una cascata di capelli neri che le arrivava al fondoschiena.
Quando ho iniziato il libro, ero quasi nel mondo dei sogni, ma una volta iniziato non ho potuto più smettere di leggere. La Bertod mi ha catturata sin dalla prima pagina e mi ha tenuta incollata sino alla fine. Oddio, se devo proprio essere sincera, volevo subito iniziare il secondo libro, ma non potevo permettermi occhiaie più profonde di quelle che già avevo, quindi ho dovuto farmi male per non iniziare subito il continuo. Questo è un romanzo che ci fa vedere entrambi i lati della medaglia e ci sprona a non dare per scontato quello che vediamo. Madison è una donna forte, che sa quello che fa il più delle volte, ma che si trova a dover lottare anche contro se stessa e contro un mondo che sembrava patinato dietro i suoi occhiali firmati. Siamo sempre divisi tra cuore e ragione, e anche la protagonista si troverà a dover fare i conti con queste scelte che forse potrebbero non essere quelle giuste. La Bertod ha un modo di scrivere accattivante e fluido, la storia è stata scritta con una passione tale da far sentire tutti i sentimenti, le paure e le voglie dei personaggi. Ti porta anche ad odiare qualcuno, ma non farò nomi, perché sono cattiva. Okay, forse nella prossima lo farò. Forse. Non mettetemi ansia, grazie!
A parte tutto, sono rimasta piacevolmente colpita da questo libro e se posso sbilanciarmi, potrei anche dire che il prossimo libro non mi basterà. Ci sarà un continuo? Lo spero. Per ora vado ad immergermi di nuovo nel mondo di Madison e Nolan.
Adios!
Chloe
Condividi su facebook
Condividi su twitter