Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

RECENSIONE "LA CANZONE DI AMANTINE" DI BARBARA MORGAN - GHOSTLY WHISPER LIMITED

Titolo: La canzone di Amantine
Autore: Barbara Morgan
Editore: Ghostly Whisper Limited
Genere: Narrativa
Prezzo: ebook 2,99€
Trama: Amantine Delamar è una giovane e ambiziosa ricercatrice universitaria di letteratura inglese a Londra. Una domenica mattina, davanti alla fermata della metropolitana di Notting Hill, incontra un ragazzo dagli occhi verdi che scambia per uno sbandato. Pur sforzandosi di ignorarlo è irresistibilmente attratta dal suo atteggiamento irriverente e dal suo modo di provocarla. Torna a cercarlo più volte e scopre che non si tratta affatto di un ragazzo qualunque, ma di Peter Wiles, componente di una band di successo ma a lei del tutto ignota. Amantine è totalmente estranea e disinteressata a quel mondo così distante dal suo, ma non riesce a resistere alla passione che Peter scatena in lei. Tanto da spingerla a tradire ripetutamente Geoffrey, il fidanzato ufficiale.
Perché Amantine non sa ancora cosa significa amare e non sembra nemmeno particolarmente interessata a scoprirlo. L’unica cosa che davvero desidera è essere libera e raggiungere i suoi obbiettivi professionali.
Amantine Delamar e Peter Wiles sono entrambi consapevoli che la loro è una storia senza futuro, senza garanzie. Stabiliscono così regole che non dovranno mai essere trasgredite: “nessuna domanda, nessuna pretesa.”
Ma l’amore, contro ogni regola, è in agguato e il legame tra loro cresce diventando sempre più profondo, più intenso, tanto che Amantine e Peter oltre ad amanti sono sempre più amici, complici, solidali l’una con l’altro. Inconsapevoli di una passione destinata a legarli per anni.

RECENSIONE DI BARBY

Bentornati su Polvere di Libri, oggi ho il piacere di presentarvi il romanzo di Barbara Morgan “La conzone di Amantine”.
Inizio col dirvi che ho scelto questo romanzo in quanto attratta dal titolo e icuriosita ho iniziato la lettura.
La storia di Amantine non è una storia di cui sicuramente si può leggere o sentir parlare tutti i giorni. Una ragazza lontana dalla sua famiglia,
ligia allo studio, con tanti sogni ma ben determinata a andar dritta per la propria strada, nessuna distrazione, una vita forse anche un po’ noiosa
e un fidanzato che la da sicurezza, ma di cui di certo non è innamorata. La routine sicuramente è la prima cosa che esplode preponderante nelle prime pagine di questo romanzo.
Spero di non essere fraintesa dall’autrice, mi capita raramente ma capita di non sopportare a pelle la protagonista e questo sentimento lo ho provato proprio per Amantine.
Penso che un personaggio non debba per forza regalare sentimenti positivi per essere un buon personaggio o che il romanzo non sia un buon romanzo per questo.
Amantine nel corso della storia ha fatto delle scelte, non ha avuto il coraggio di abbandonare la sua zona confort e questo mi ha spiazzato molto.
Amantine ha suscitato in me varie emozioni, rabbia, risentimento, amarezza, ma anche molta tenerezza, ma l’autrice non poteva rappresentarla in un modo più perfetto di così.
Ho amato ogni passo di questo romanzo ogni emozione positiva che la sua storia con Pegereter mi ha trasmesso e non importa quanto lei sia stata insopportabile, il suo ruolo nella trama è perfetto.
Da tanto mi passava sotto il naso questo romanzo e appena ho avuto l’occasione l’ho colta e ne sono stata felice perchè mi ha regalato tanto.
Vi consiglio di leggerlo e aspetto il vostro parere.
Condividi su facebook
Condividi su twitter