RECENSIONE "UP ON LOVE - L'ULTIMA OFFERTA" DI CECILE BERTOD

Titolo: Up on love – l’ultima offerta
Autore: Cecile Bertod
Editore: Self Publishing
Prezzo: ebook 0,99€ cartaceo 9,99€
Trama: Nolan Carter è l’uomo più potente della città. Ed è anche il più pericoloso. L’unica in grado di mettere a repentaglio la sua vita è stata Madison Hill, una giornalista del Sunset che riesce a incastrarlo per l’omicidio di uno spacciatore. A distanza di un anno, le indagini su Nolan vengono archiviate per mancanza di prove ed è finalmente libero di ricominciare a vivere. Edison, il suo avvocato, gli dà solo un consiglio. Tieniti lontano da quella donna.. Nolan sa che Edison ha ragione. Madison è sleale, inaffidabile, incostante. Deve togliersela dalla testa, starle lontano. Ma non è così facile, specie se Madison dichiara in tv di aver deciso di sposare Matthew Cosgrey, l’agente che da anni insegue Nolan, cercando di sbatterlo dentro. A quel punto riprendersi Madison per Nolan diventa una questione di principio, toglierle tutto quello che ha una vendetta di cui non intende privarsi.

RECENSIONE DI CHLOE

Buongiorno/ Buon pomeriggio/ Buonasera!
Avete finito di addobbare casa? Io sì ed ora ci sono mille lucine che illuminano ogni angolo.
Tra una pallina e una lucina, mi sono letta il secondo libro di Cecile Bertod, dal titolo “Up on love – L’ultima offerta”.
Vediamo insieme cosa è successo a Madison e Nolan in questo capitolo, vi va?
Ebbene, avevamo lasciamo Nolan mentre veniva portato in carcere e Madison che moriva un po’ dentro. Ormai sembra tutto finito tra i due, infatti passa un anno prima che i due si rivedano. Madison non è più la stessa di prima, adesso ha una relazione con l’agente Crosgrey, il lavoro è leggermente cambiato. Nolan è attento a ciò che dice e che fa, non è completamente libero, ma non ha mai dimenticato quegli occhi e quel caratterino che lo hanno pugnalato alle spalle.
Quindi, dopo un anno, i nostri protagonisti si trovano a condividere alcuni spazi, un luogo di lavoro e qualche ascensore dove ci saranno scintille.
No, non stanno precipitando, tranquille.
Madison non ha mai dimenticato Nolan, ma ormai ha accettato la proposta di matrimonio dell’agente Crosgrey ed è pronta ad andare fino in fondo ma una foto e una persona incontrata per caso, metteranno tutto a soqquadro. Tutte le certezze che aveva, decadono e si troverà a mettere in dubbio tutto quello su cui aveva lavorato così duramente. Il detective non è quello che sembra e Madison si troverà a chiedere aiuto proprio a Nolan. Insieme cercheranno di uscire da questa storia a testa alta, ma non sarà così semplice.
Due giorni trascorsi affacciato a una finestra che dava sulla baia. Due giorni controllando su un telefono un numero che non compariva. Mi lasciò andare con riluttanza. Mi trascinò verso la moto. «Vuoi ancora scappare?» Scossi il capo. Mi chiese: «Dove vuoi andare?» C’era un solo posto in cui non ero mai stata. «Portami a casa». Rimase a fissarmi.
Lo so, non credo di avervi detto molto, rispetto alla scorsa recensione, ma non potevo dire nulla altrimenti avrei fatto taaaaaanti spoiler e io sono cattiva, lo sapete.
Posso solo dirvi questo: non fatevi ingannare.
Sono cattiva, sì?
Mi piaaaace!
Mi piace molto lo stile di questa autrice che mi ha catturata sia con il libro precedente che con questo. Mi ha tenuta con il fiato sospeso fino all’ultima pagina e devo dirvi che una piccola lacrimuccia mi è scesa. Il modo di scrivere così fluido e accattivante, sa come tenerti incollata e sorprenderti il più delle volte. Credo che questo libro abbia un messaggio fondamentale al suo interno: mai fidarsi di chi sembra il “buono”. Ognuno di noi ha un lato bianco e uno nero, bisogna solo saper vedere effettivamente quale lato predomina in una persona. Può esserci un uomo che come aspetto esteriore sembri cattivo, e c’è chi invece – con giacca e cravatta – sembri un bravo ragazzo, invece poi interiormente sono l’opposto. Ecco, forse non bisognerebbe soffermarsi sul primo impatto, ma cercare di conoscere più a fondo le persone. Certo, potrebbe anche esserci quello che inizialmente ti sta sulle scatole e finisce col rimanerci, ma ehi: Ogni regola ha bisogno di una sua eccezione!
A parte gli scherzi, credo che dovreste leggere questo libro assolutamente, altrimenti vi mando Nolan a farvi paura…
Quasi quasi che prima lo faccio venire da me!
Chloe
Condividi su facebook
Condividi su twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *