Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

REVIEW PARTY "TOORK E RIKEN - UNA STORIA DI CORAGGIO E AMICIZIA" DI RICCARDO TESTA

Titolo: Toork e Riken – una storia di coraggio e amicizia
Autore: Riccardo Testa
Genere: libro per l’infanzia (età fino a 10 anni) illustrato
Editore: Self Publishing
Pagine: 64
Data di pubblicazione: 1 dicembre 2020
Prezzo: ebook 1,99€; cartaceo 8,00. Disponibile in abbonamento KU
Trama: In una bellissima foresta incantata, il giovane Riken incontra Toork, un cucciolo di drago. Armati solo del proprio coraggio e altruismo, i due partono per uno straordinario viaggio ricco di avventure, magia e nuove amicizie, al termine del quale comprenderanno che la diversità è una grande ricchezza, e che non siamo mai tanto forti come quando attorno a noi ci sono gli amici che condividono i nostri sogni.
L’autore: Riccardo Testa è nato vent’anni fa alle porte di Milano. Dopo aver compiuto gli studi liceali, ha lasciato l’Italia per realizzare il proprio sogno di diventare un atleta professionista. Attualmente vive a Dublino, in Irlanda. Ha scritto questa storia quando aveva solo otto anni, come regalo di Natale per il padre.

RECENSIONE DI CHLOE

Buongiorno amici! Siete già entrati nel mood natalizio? Ormai ci stiamo avvicinando sempre di più e siccome questo è un periodo magico, festoso e fiabesco, oggi ho letto per voi un nuovo libro.
Non è uno dei soliti fantasy, romance o thriller: è un racconto che parla di una strana compagnia formata da un drago, un bambino, un unicorno, un centauro e una fenice.
Strano? Forse sì, ma venite a scoprire di cosa stiamo parlando…
Il libro è stato scritto da Riccardo Testa ed è intitolato: “Toork e Riken”. Quando mi hanno proposto di leggerlo, sono stata contentissima di poter cambiare genere per un secondo e posso dirvi che è stata una lettura molto carina.
I personaggi di questa storia sono:
Toork (un draghetto azzurro come il cielo, unghie molto lunghe, denti aguzzi, grandi ali appuntite e piccole spinette dietro alla testa e sulla cosa);
Riken (un bambino che fa amicizia e aiuta Toork);
Trin (un centauro che salva i nostri amici da un leone spaventosissimo);
Lock (una fenice che aiuterà Riken a salvarsi dalle acque di un lago);
Ataiuus (un unicorno che, con la sua magia, salva i quattro amici da un combattimento con dei troll).
Toork, anche se aveva promesso alla mamma di fare il bravo e non uscire, viene attirato con una trappola e, per sfuggire agli umani che volevano catturarlo, si trova a ruzzolare giù nel camino di Riken che subito cerca di aiutarlo a tornare dalla sua mamma. Durante il viaggio, a questa coppia di amici, si aggiungeranno nuovi personaggi che daranno il loro aiuto e i loro insegnamenti per arrivare alla fine del viaggio.
Il libro è scritto con un linguaggio molto fanciullesco, di facile comprensione essendo rivolto a un pubblico di bambini tra i 9 e 10 anni, con termini prettamente legati all’infanzia e devo dire che mi sono davvero divertita a leggere delle avventure e delle disavventure che questi cinque strani e diversi amici, hanno dovuto affrontare, a cominciare dal leone Scarlatto dagli Artigli Blu per finire, poi, a dover fare i conti con gli uomini cattivi che avevano catturato le creature della foresta incantata.
Credo che la storia di Toork e Riken sia un bellissimo libro da poter leggere in queste sere così calde e festose ai propri figli. Io, almeno, me lo sono letta da sola e posso dirvi che mi è piaciuto moltissimo!
Vi lascio una piccola frase dove si può leggere l’insegnamento di questa bella storia.
“Quando finirono di parlare, una cosa fu chiara più di tutte le altre: l’amicizia nata durante quello straordinario viaggio non sarebbe mai finita. Ognuno di loro aveva portato qualcosa in quell’insolito gruppo. Riken il suo coraggio, Toork la determinazione, Trin la generosità, Lock la forza e Ataiuu la magia. E anche se non sempre andavano d’accordo, sapevano che uniti erano molto più forti di quanto sarebbero stati da soli. Così, tutti gli amici decisero di spostare le loro tane e i loro nidi nella radura, vicino alla casa di Riken, in modo che i compagni di quella favolosa avventura non si sarebbero mai più separati. E fu così che da quel giorno, esseri umani, draghi, centauri, fenici e unicorni furono sempre amici e si aiutarono a vicenda, vivendo felici e contenti.”
Chloe

Condividi su facebook
Condividi su twitter