Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

REVIEW TOUR "IL LUSSO DELL'ANGELO" DI MELANTO MORI - EDIZIONI OVR

Titolo: Il Lusso dell’Angelo Figli di Giuda #1
Autore: Melanto Mori
Editore: Over the Rainbow – PubMe
Pagine: 326
Prezzo: eBook 2,99€ – cartaceo 15,90€
Genere: Urban Fantasy Poliziesco F/F – M/M
Data di uscita: 8 ottobre 2021
Trama: A poche settimane dalla festa più attesa e magica dell’anno, Samhain, la città di Starlen City è scossa dai delitti di un misterioso quanto efferato serial killer che aspira i fluidi dalle sue vittime e le lascia con un’erezione terminale. La strega detective Gayle Stoner e il suo partner dismagico Antonio Alvarado sanno di avere poco tempo e pochi indizi per assicurare il criminale alla giustizia. E quando il capitano della sezione Omicidi e crimini violenti decide di ricorrere all’aiuto di Arline Irvine, una profiler negromante, la faccenda sembra complicarsi ancora di più.
Tra una convivenza forzata e famigli brontoloni, riuscirà Gayle a mettere da parte il suo odio per i negromanti e a collaborare con Arline, senza finire nella trappola dei suoi incantevoli occhi color pavone?
Tutto può succedere quando arriva Samhain.
Biografia: Melanto Mori (1982, Avellino) è un geologo non praticante.
Nostalgica degli anno ‘80, il suo secondo amore sono i vulcani.
È co-founder del blog di scrittura illustrata MattoniGialli.it, dedicato ai più piccoli. Il Lusso dell’Angelo è il suo romanzo d’esordio e fa parte della saga de Figli di Giuda.

RECENSIONE DI BARBY

Come non farsi conquistare da un Poliziesco e addirittura Urban Fantasy?
Per la prima volta intraprendo la lettura di un testo dove questi due generi corrono di pari passo.
La festa di Semhain è alle porte, la detective Stoner e il suo partner Alvarado, la prima strega, il secondo dismagico,
si imbattono in una serie di omicidi, senza venirne a capo.
In loro aiuto arriva la negromante Arline, profiler; ma quanto questo aiuto può essere ben accettato da Gayle?
Quanto questa collaborazione con la figura che più odia al mondo può aiutarla a risolvere gli omicidi.
Gayle è senza dubbio il personaggio più in rilievo nel romanzo, con il suo carattere forte, intransigente, e scontrosa.
Il suo lavoro la porta a essere sempre in guardia e spesso diffidente nei confronti del prossimo.
L’unica persona che riesce a “domarla” e rimetterla nella retta via è il suo collega non ché partner Tony.
A sconvolgere la sua vita arriva Arline, la profiler assegnata al caso che i due detective stanno seguendo; Arline è il perfetto contrario di Gayle, ma anche una negromante.
Gayle ha un profondo odio per le negromanti.
L’autrice descrive il loro rapporto molto conflittuale, il passato di Gayle si ripresenta preponderante ogni qualvolta decida di lasciarsi andare con Arline.
Molto profondo è il rapporto tra i due partner lavorativi, Tony è non solo un collega, ma un amico.
La lettura di questo romanzo è stata scorrevole, molto piacevole, appassionante e ricca di suspense e spunti di riflessione.
La trama è ben strutturata, ricca di emozioni e sentimenti contrastanti.
I personaggi sono ben caratterizzati.
La parte poliziesca e meno preponderante, l’autrice ha preferito spingere più sulle due protagoniste e sul loro rapporto.
Vi consiglio la lettura!!!
Barbara
Condividi su facebook
Condividi su twitter