REVIEW TOUR "INCUBI" DI LIDA DEGHKARDIRIAN & SAMANTHA LOMBARDI

Titolo: Incubi
Autore: Lida Deghkhadirian, Samantha Lombardi
Genere: Antologia di racconti, Horror
Editore: Self Publishing
Data di pubblicazione: 31 Ottobre 2020
Pagine: 175
Prezzo: 2,99 (disponibile su KU)

Trama: Cosa rende particolari le nostre notti oltre i sogni? Cosa ci fa urlare di puro terrore nel cuore della notte? Gli incubi che facciamo non ci lasciano mai, rimangono appiccicati come fossero uno strano senso di malessere. Ma cosa succede se quegli stessi incubi che ci terrorizzano diventano realtà? Se volete scoprirlo, se non avete paura, lasciatevi condurre in un mondo fatto di demoni, fantasmi, bambole maledette e vendette sanguinarie. Armatevi di coraggio e poi non vi resta che chiudere gli occhi, prendere un profondo respiro e lasciarvi cullare dagli incubi. O forse no?

RECENSIONE DI SIMO

Bentornati su Polvere di Libri, oggi vi presentiamo la nostra recensione al Review party dedicato al romanzo “Incubi”.
Cosa c’è di meglio da leggere nel periodo più pauroso dell’anno? Abbiamo tutti bisogno di esorcizzare le nostre paure, e questa che vi presento è un’antologia di racconti spaventosissimi, da leggere possibilmente prima di andare a letto!
Col fiato in gola e la paura che mi attanagliava di continuo, sono riuscita a leggere solo un racconto per volta, ma il bello è che di racconti qui ce ne sono ben 18, e ce ne sono per tutti i gusti: misteri, zombi, fantasmi, ombre e sospetti.
I racconti sono molto diversi tra loro ma tutti molto ben scritti e con ambientazioni differenti tra loro, così non ci si annoia mai, ma a me (sinceramente) hanno spaventato un po’ tutti quanti. Alcune ambientazioni sono reali, altre inserite in mondi fantastici, utopici e paranormali, ma la verità è che sembrano ugualmente reali, a tal punto che anche quando il racconto finisce, la paura non ti lascia sola.

<<> disse la voce. <notte avrai paura anche della tua stessa ombra…>> aggiunse mentre il gelo si propagava fin dentro le mie ossa facendomi rabbrividire al punto che sentivo i miei denti battere gli uni contro gli altri.


Per quanto riguarda l’originalità delle storie, posso dire che alcune riprendono i soliti cliché (che però non passano mai di moda e sono sempre apprezzatissimi), ma altre sono veramente molto originali e fantasiosi.
Ogni storia, ogni personaggio e ogni ambientazione è ricreato nei minimi dettagli, e questo fa sì che riusciamo a scordarci il divano e il rassicurante posto in cui ci troviamo per essere risucchiati in un vortice di strizza, quella buona!
Sono rimasta colpita dalla penna di entrambe le scrittrici, che sono riuscite a rendere il senso di terrore che scaturisce dalla lettura di ogni singolo racconto direi tangibile.
Alcuni si potrebbero chiedere perché mai leggere qualcosa di spaventoso in questo particolare periodo storico, e io rispondo che innanzitutto ogni libro ben scritto vale la pena di essere letto, e poi che in qualche modo questa lettura ci libera un po’ dalla paura, ci diverte e ci distoglie dalla realtà in cui viviamo, perciò lo consiglio a tutti, anche ai non amanti del genere. Buona lettura!

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *