Titolo: Una storia straordinaria

Autore: Diego Galdino

Editore: Leggereditore

Genere: Romance

Prezzo: ebook 6,99€ cartaceo 9,99€ 

Data Pubblicazione: 14 Febbraio

Trama: Luca e Silvia sono due ragazzi come tanti che vivono vite normali, apparentemente distanti. Eppure ogni giorno si sfiorano, si ascoltano, si vedono. I sensi percepiscono la presenza dell’altro senza riconoscersi. Fino a quando qualcosa interrompe il flusso costante della vita, Luca perde la vista e Silvia viene aggredita in un parcheggio. La loro vita, sconvolta, li porta a chiudersi in un’altra realtà e il destino sembra dimenticarsi di loro. Due anni dopo, la loro grande passione, il cinema, li fa conoscere per la prima volta e Luca e Silvia finiscono seduti uno accanto all’altra alla prima di un film d’amore. I due protagonisti, feriti dalle vicissitudini degli eventi passati, si ritrovano, così, loro malgrado, a vivere una storia fuori dall’ordinario. Ma l’amore può essere tanto potente da superare i confini dei nostri limiti e delle nostre paure? E il destino, quando trova due anime gemelle, riesce a farci rialzare e camminare insieme? 

Autore: Diego Galdino (classe 1971) vive a Roma e ogni mattina si alza mentre la città ancora dorme, per aprire il suo bar dove tutti i giorni saluta i clienti con i caffè più fantasiosi della città. Soprannominato dagli amici del locale il Cinderella della letteratura. Autore di successo internazionale, è tradotto nei paesi di lingua spagnola, in Polonia, Bulgaria e Serbia. Ha esordito con Il primo caffè del mattino, di cui sono stati venduti anche i diritti cinematografici in Germania, Mi arrivi come un sogno, Vorrei che l’amore avesse i tuoi occhi, Ti vedo per la prima volta, L’ultimo caffè della sera, tutti pubblicati con Sperling & Kupfer, mentre Bosco bianco, è stato auto pubblicato per una scelta di cuore. Con Una storia straordinaria l’autore fa il suo ingresso nel catalogo Leggereditore.

RECENSIONE BARBY

Eccomi qui di nuovo con un nuovo romanzo da presentarvi.

Oggi vi parlerò di “Una storia straordinaria” di Diego Galdino.

I due protagonisti di questa storia sono Silvia e Luca, due ragazzi a cui la vita ha riservato una brutta sorpresa, come avrete letto nella trama, Luca perde improvvisamente la vista, mentre nel contempo Silvia viene aggredita nel parcheggio sotterraneo dove lavora.

Silvia e Luca non si conoscono, le loro vite si sfiorano continuamente, un frappè, una metro, uno scontro per strada, un cinema, finché il destino non decide che sia venuto il momento di far incrociare definitivamente le loro vite.

Luca e Silvia si incontrano, si conoscono e insieme affrontano paure e si riscoprono giorno dopo giorno.

Credo di non aver trovato niente di negativo in questo romanzo, Luca è un personaggio straordinario, il suo modo di affrontare la cecità è eccezionale, nonostante i primi momenti di sconforto, Luca affronta con ironia e tanta voglia di vivere la sua condizione, cerca di vivere a pieno ogni giornata e nel modo più naturale possibile, anche quando incontra Silvia, e proprio questa sottile ironia mescolata a tanta dolcezza a rendere il romanzo molto piacevole alla lettura nonostante i temi delicati trattati.

Ma l’ironia non è l’unico punto di forza, sono bellissime le citazione dei film, Silvia e Luca esprimono le loro emozioni in questo modo, anche una semplice parola per loro è un film, e secondo me è una cosa molto dolce e da un buon ritmo a tutto il romanzo.

L’amore rende liberi, o forse prigionieri, l’amore non ha paura, o  forse sì, ma se mal comune è mezzo gaudio, insieme alla persona che ami tutto ciò che fa male si affronta meglio, magari piano, ma meglio.

Non mancano le emozioni in questa storia, anche quando Luca ironizza, non è solo il cuore di Silvia a sobbalzare. una storia d’amore coinvolgente e travolgente, che ti trascina in tutti i sensi, proprio quelli che Luca scopre con Silvia, loro si sentono con il tatto, con la vista, con l’olfatto, con il gusto.

Luca e Silvia sono l’uno per l’altra fonte di speranza, ognuno è in grado di far rinascere l’altro, di accendere una luce spenta da tempo, e nonostante la vista è il cuore a accendersi.

Non posso che consigliare questa splendida lettura!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *